Attrezzature per riscaldamento ambienti

Una introduzione alle soluzioni per riscaldamento a noleggio

Nel nostro centro noleggio affiliato Italnolo Tutto a Noleggio trattiamo anche attrezzature per il riscaldamento, sia per esterno sia per interno. Sono tutte attrezzature mobili ovvero per riscaldamento occasionale e/o di emergenza: non richiedono installazione specializzata, solo un posizionamento corretto.
Che sia un gazebo esterno in un bar o ristorante, che sia il salone di un edificio per una meeting, che sia un capannone aziendale con riscaldamento rotto o temporaneamente inadeguato per un picco di freddo o un cantiere in costruzione, le nostre attrezzature posso risolvere il problema.
Oltre a una presentazione di queste attrezzature, nel nostro sito potete trovare anche un calcolatore di kcal/h: le kcal/h sono l'unità di misura della potenza di un riscaldatore. Si può fare un calcolo che fornirà come risultato le kcal/h necessarie per riscaldare il proprio ambiente alla temperatura desiderata e scegliere così il riscaldatore adeguato. Si potrà fare anche il calcolo inverso, ovvero a partire dalla potenza termica di un riscaldatore si può derivare la superficie che riuscirà a riscaldare. Provatelo!

Presentazione delle tipologie di attrezzature

Trattiamo attrezzature a gasolio, a gpl, o elettriche. Le attrezzature solo elettriche (stufe o lampade a gpl) sono prettamente riscaldatori da postazione ovvero non sono molto potenti e sono pensate per riscaldare una zona: riscaldare interi ambienti con attrezzature solo elettriche richiede molti kw e dunque l'applicabilità è problematica.
Le attrezzature a gpl o gasolio invece sono a combustione, quindi l'elettricità richiesta è poca perché il calore viene generatore dalla combustione, in questo modo possono generare molto calore con un basso consumo elettrico.

A livello di utilizzo, quando è meglio un cannone a GPL o un cannone a gasolio?

I riscaldatori a GPL sono solitamente scelti per la versatilità: sono piccoli, discreti, non fanno gas di scarico, sono silenziosi; i contro sono però il costo del GPL soprattutto per utilizzi lunghi, nonché l'autonomia ridotta (si varia da 2 a 4,5 kg/h di consumo).
I riscaldatori a gasolio sono invece solitamente scelti per la potenza, per l'autonomia (hanno serbatoi da 50 a 70 lt con consumi da 3 a 4lt/h), per i costi di consumo a lungo termine (costo del gasolio rispetto al gpl) mentre come contro hanno l'ingombro, il rumore, e la questione gas di scarico (quest'ultima raggirabile con i nostri tubi convogliamento aria calda).

Nota sui riscaldatori a combustione

I cannoni (gpl o gasolio), il riscaldatore ad irraggiamento e le stufette possono essere utilizzati in ambienti chiusi a patto che vi sia un costante ricambio d'aria, poiché la combustione consuma ossigeno; i cannoni a gasolio inoltre hanno camino di espulsione gas di scarico, o questo va veicolato all'esterno o va veicolata all'interno l'aria calda (tramite tubazione apposita).
Il riscaldatore ad irraggiamento a gasolio invece non ha gas di scarico poiché viene bruciato tutto nella camera di combustione e può essere utilizzato all'interno senza problemi (tolta la questione del ricambio aria).
I funghi sono utilizzabili solo all'esterno, la normativa dice ambienti con minimo 25% della somma della superficie totale dei muri aperta.

Riscaldatori per esterno

I più utilizzati sono i funghi: non richiedono corrente elettrica poiché basta la bombola gpl. Hanno una resa di circa 6mt di diametro quindi circa 21mq ma vento o umidità possono ridurla poiché sono sensibili agli eventi atmosferici.
Le lampade invece non soffrono vento o umidità poiché sono ad irraggiamento quindi ciò che scalda è la luce emessa e dove essa arriva; di contro tuttavia c'è da considerare che non scaldano a 360° ma solo in avanti dove arriva la luce, e che hanno un consumo energetico piuttosto elevato.